Proposta formativa

La Proposta Pastorale 2020-2021 inizia un nuovo percorso triennale dell’Italia Salesiana.

Alcuni anniversari di famiglia ed eventi di Chiesa rilevanti hanno orientato nel discernimento: innanzitutto il sogno dei nove anni, di cui nel 2024 ricorre il duecentesimo anniversario; poi i 400 anni della morte di san Francesco di Sales e i 150 anni della fondazione dell’Istituto delle figlie di Maria Ausiliatrice nel 2022; non ultima la Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà a Lisbona nell’estate del 2023.

Il triennio incomincia chiarendo la nostra posizione nel mondo: “Ecco il tuo campo, ecco dove devi lavorare” dice la donna vestita di luce al piccolo Giovannino. Proprio nel bel mezzo di un cortile deve esprimere il meglio di sé e proprio “nel cuore del mondo” sta la missione salesiana. Essa è incentrata sul “mondo” per indurre a compiere un serio “bagno di realtà” approfondendone le dinamiche sociali, economiche, ecologiche, politiche e riconoscendo che il Regno di Dio nasce e cresce in mezzo agli uomini e mai altrove.

La missione della Chiesa non è autoreferenziale, ma è una chiamata a svolgere la sua azione nel cuore del mondo, divenendone l’anima: un mondo che Dio ha tanto amato da mandare il suo Figlio.  In questo modo ci si associa anche con la Strenna dell’anno 2020, che chiede a tutti di essere “buoni cristiani e onesti cittadini”, evidenziando che proprio l’essere cristiani include al suo interno un impegno di cittadinanza responsabile.